rete thus
Logo Thus


Brevetti


THUS Italia ha sviluppato alcune particolari tecnologie applicative del concetto di illuminazione allo stato solido con fosfori remoti. E' noto che i brevetti di invenzione possono essere classificati in alcune categorie fondamentali, che ne rivelano genericamente la diversa natura: brevetti di tecnologia, brevetti di metodo e brevetti di applicazione. I brevetti di tecnologia riguardano la limitata area dello sviluppo delle tecnologie di base, tipicamente le tecnologie dello stato solido che riguardano la composizione e la struttura dei sub-strati e dei semiconduttori che emettono la radiazione quando attraversati da corrente elettrica. I brevetti di applicazione proteggono invece le classi, o categorie, delle possibili applicazioni delle tecnologie di base, quindi tipicamente sono brevetti che rivelano le realizzazioni che utilizzano quelle tecnologie e che sono finalizzate a particolari utilizzi o scopi. Esempi di brevetti di applicazione riguardano lampade a led per interni oppure per esterni, ovvero sistemi realizzati con lampade o categorie ancora più estese. Infine i brevetti di metodo sono brevetti che proteggono i metodi di realizzazione di un prodotto, di un macchinario oppure di un sistema che sfruttano una o più tecnologie di base, oppure una o più applicazione di queste. Tipicamente i brevetti di metodo proteggono particolari tecniche della produzione industriale, oppure precisi processi di preparazione di un composto chimico quale ad esempio il sostrato di un led oppure la sua architettura.
THUS Italia detiene un plafond di brevetti internazionali di applicazione e di metodo che rivendicano le classi di utilizzo della tecnologie dei fosfori remoti di particolare interesse per le applicazioni dell'illuminazione di interni ed esterni.

 

La prima linea dei brevetti THUS Italia di applicazione protegge i sistemi di proiezione della luce emessa da gruppi di fosfori eccitati dalla radiazione emessa da sorgenti LED; questi sistemi possono lavorare in riflessione, ovvero sono dotati di singole superfici riflettenti oppure aggregati di queste, oppure in combinazione. Questi ultimi sistemi, che nell'ottica applicata alla strumentazione tecnica e scientifica vengono definiti catadiottrici, sono proiettori dotati di mezzi refrattivi quali lenti o menischi accoppiati a superfici riflettenti, ed in illuminotecnica si possono definire sistemi compound.

 

La seconda linea di brevetti di applicazione di proprietà di THUS Italia rivendica i sistemi modulari di illuminazione a fosfori remoti, ovvero le classi di applicazione del concetto di illuminazione modulare a blocchi. Queste classi sono trasversali, in quanto le possibili applicazioni del rivoluzionario concetto di blocco di luce spaziano dal mercato dell'interior design fino all'illuminazione per esterni: il blocco infatti non va inteso solo come elemento di illuminazione parte di un gruppo ma come corpo luminoso completo ed autonomo integrabile in una o più serie ed estendibile in dimensioni ed accessori. Si tratta di un passo importante nel processo che porterà alla realizzazione dei primi sistemi di illuminazione continua, ed il blocco THUS Italia ne costituisce l'elemento fondamentale, al pari del mattone per la costruzione di un edificio.

 

La terza linea di brevetti di proprietà di THUS Italia protegge i metodi di realizzazione particolari utilizzati per la costruzione dei prodotti a fosfori remoti, facenti uso di sotto-processi industriali e di procedure di assemblaggio sviluppate internamente all'azienda e considerate innovative e determinanti ai fini del raggiungimento degli standard qualitativi voluti. Si tratta di brevetti di metodo, particolarmente utili per impedire la contraffazione da parte di concorrenti dotati di attrezzature di produzione all'avanguardia.

 

 

schema