rete thus
Logo Thus


» Appendice Tecnica


tecblock02

La prima tecnologia sviluppata da THUS Italia si chiama BLOCK, e può essere identificata con un intero sistema modulare e versatile che con le realizzazioni derivate copre una vasta gamma di applicazioni, dall'illuminazione per ambienti a quella per grandi spazi coperti, fino all'illuminazione per esterni.

Il sistema BLOCK si fonda su alcuni moduli base realizzati con la tecnica dello stampaggio per estrusione, ognuno dei quali è caratterizzato da proprietà ottiche particolarmente adatte alla sovrapposizione dei fasci luminosi ed alla loro perfetta integrazione sul bersaglio. Il modulo BLOCK simmetrico per esempio porta intrinsecamente quelle qualità proiettive necessarie a comporre un'illuminazione precisa e direzionata all'interno di ambienti sia chiusi che aperti quali ad esempio parcheggi coperti, ma anche quelle caratteristiche ottiche richieste per l'illuminazione di uffici oppure aree produttive chiuse.

A ciascun modulo BLOCK può essere associata un'ottica secondaria in riflessione, che produce una variazione anche sensibile del profilo emissivo e quindi una conseguente variazione dell'effetto luminoso sul bersaglio da illuminare.

Grazie alla vasta gamma di materiali ottici riflettenti disponibili come opzione aggiuntiva, si possono realizzare molti diversi tipi di illuminazione, da quella più diffusa a quella più concentrata. La varianza dell'apertura angolare del fascio luminoso arriva ad oltre 35 gradi, in funzione dei materiali e delle geometrie dei riflettori applicati. Ad esempio per l'illuminazione di scrivanie e banchi negli ambienti produttivi è consigliabile l'applicazione di ottiche secondarie ad elevata collimazione, quale quella mostrata nell'immagine seguente, al fine di concentrare il più possibile la luce solamente sul tavolo di lavoro.

Diversamente per l'illuminazione di gallerie stradali ed autostradali, e più in generale per l'illuminazione di ambienti coperti in outdoor quali parcheggi multipiano o sotterranei, è maggiormente adatta un'ottica diffondente in riflessione quale quella mostrata nelle immagini successive. Il grado e la tipologia di diffusione della luce dipendono molto dalle caratteristiche del materiale utilizzato sulle guide laterali dei BLOCK, che in questi casi possiede certamente una forte componente di diffusione gaussiana.

 

 

tecblock08Altro esempio notevole della versatilità del sistema BLOCK è mostrato nell'immagine successiva, che ritrae una lampada di tipo "CEILING" o più classicamente "A PLAFONE" ovvero una lampada per l'illuminazione di interni ad incasso nel controsoffitto. Si tratta di una variante del BLOCK base, che prevede l'installazione di tale modulo su un supporto piano di dimensioni standard adeguato all'incasso nelle controsoffittature diffuse nella maggior parte degli ambienti di lavoro.

 

Altro importante settore applicativo della tecnologia BLOCK è l'illuminazione pubblicitaria, in particolare le ridottissime dimensioni e pesi del BLOCK base lo rendono ideale per l'installazione su bracci aerei di sostegno. Inoltre le particolari configurazioni elettroniche sviluppate da THUS Italia rendono il BLOCK base facilmente configurabile per l'alimentazione con moduli fotovoltaici, di cui si mostra una installazione nell'immagine a seguire.

 

tecblock06

 

tecblock07Moltissime altre applicazione della tecnologia BLOCK sono possibili, grazie al concetto di illuminazione modulare che THUS Italia ha introdotto nel mercato. Ogni BLOCK base costituisce di fatto un "mattoncino luminoso" che può facilmente essere accoppiato in serie oppure in parallelo per realizzare le configurazione composte più diverse. Ne sono un esempio gli impianti "compound" che THUS Italia realizza in alcune situazioni di interesse tecnologico e di mercato quali centri commerciali e grandi negozi, oppure la scalabilità di alcune applicazioni come i plafoni multi-BLOCK.

 

 

 

Lo sviluppo di ottiche secondarie in riflessione è un'attività continua in THUS Italia, e rappresenta il punto di forza della tecnologia BLOCK perché permette di modulare la proiezione sia del singolo modulo che di un intero compound. Sono disponibili numerose varianti dell'ottica secondaria da installare nei BLOCK compresi i ben noti "dark light" e gli asimmetrici.

L'ottica asimmetrica può essere realizzata sia mediante un tipo particolare di BLOCK, che presenta già a livello di meccanica una sezione asimmetrica e quindi può essere accessoriato con dei riflettori di forma e geometria diverse in funzione del lato sul quale vengono installati, oppure può essere efficacemente realizzata mediante riflettori laterali di geometria identica ma di diverse proprietà ottiche speculari.

 

 

tec_dark