rete thus
Logo Thus


Le domande più frequenti sulla RIDUZIONE DI FLUSSO (Energy Saving)


 

@ Gli Armadi

 

Gli armadi della serie REN richiedono una manutenzione impegnativa?

I nostri armadi utilizzano sistemi elettromeccanici per cui la manutenzione puo' essere tempestivamente effettuata da un qualsiasi elettricista, senza dover ricorrere alla sostituzione di costose schede elettroniche o peggio all'intervento di tecnici specializzati.

 

I vostri armadi funzionano solamente per lampade al sodio?

Il grande vantaggio degli armadi REN è quello di poter operare con qualsiasi tipo di lampada a scarica (mercurio, joduri metallici e sodio) anche in impianti misti. Nel caso poi di lampade a ioduri metallici (HQI) il funzionamento è assicurato fino ad una riduzione della tensione a 160V senza farfallamenti o spegnimento.

 

 

@ I Moduli

 

Per quali potenze di lampade sono disponibili i moduli REB?

Per il momento da 70, 100 e 150W.
E' allo studio anche un modulo per 250W, al momento ancora in fase di sperimentazione.

 

I vostri moduli operano solamente per lampade al sodio?

Esistono moduli per lampade al sodio ma anche per lampade a ioduri metallici, attualmente in fase di certificazione.


I moduli REB possono essere installati all'interno del corpo illuminante?

Qualunque dispositivo elettronico non puo' funzionare correttamente in ambienti surriscaldati: la massima temperatura ambiente accettabile non deve superare i 60°C, mentre all'interno dei corpi illuminanti supera sovente i 100°C.
Per questo motivo i nostri moduli vengono installati alla base del palo, dietro la portella a valle della morsettiera o della connessione elettrica alla rete di alimentazione.


I moduli non risentono della condensa che sovente si forma all'interno del palo?

L'equipaggiamento elettronico del modulo è protetto da un velo di resina che lo impermeabilizza totalmente. Una volta effettuati i collegamenti elettrici si consiglia di proteggere le connessioni con della vaselina spray.


Mi sono stati offerti moduli piu' economici dei vostri REB: quali sono le differenze?

Le funzioni svolte dai moduli REB sono molto superiori a quelle dei ballast elettronici di basso prezzo. Consigliamo quindi di confrontare le prestazioni per rendersi conto delle differenze. La THUS Italia sta sperimentando un nuovo modulo, che in attesa di una sigla definitiva chiameremo "mini modulo", che, mantenendo tutte le caratteristiche del REB non avra' all'interno l'equipaggiamento di accensione delle lampade ma solamente la scheda elettronica che regola la riduzione di flusso e le altre funzioni accessorie: in tal modo il costo potra' allinearsi a quello della concorrenza pur mantenendo prestazioni di alto livello.


E' sufficiente l'impiego del modulo per ottenere il massimo risparmio energetico possibile?

Il nostro suggerimento è quello di far valutare al nostro personale la situazione di fatto dell'impianto, e decidere di conseguenza il tipo di intervento. Bisogna tener conto di diversi fattori per ottenere il risultato migliore, ad esempio il tipo di lampade impiegato, le condizioni dell'impianto, etc. I risparmi ottenibili oscillano tra un 40 ed un 70% pur mantenendo il grado di illuminamento a livelli corretti, con riferimento alla classificazione delle strade.

 

Una volta installati i moduli, è possibile modificare i tempi di accensione?

All'interno dei moduli REB esistono due serie di dip-switches che consentono di variare sia i tempi di riduzione del flusso che l'entita' della diminuzione. Data la posizione dei moduli, che come detto sono installati alla base del palo, l'accesso per dette modifiche è semplice e non richiede l'impiego di cestelli.


Quali sono i tempi di ammortamento dei costi di impianto dei moduli?

Non puo' essere data una risposta universalmente valida in quanto ogni situazione deve essere valutata singolarmente. I singoli interventi possono richiedere costi, risparmi e tempi di pay-back profondamente diversi.
Orientativamente possiamo dire che variano tra i tre ed i cinque anni.


Per quale motivo dovrebbero essere installati dei moduli quando basterebbe spegnere alternativamente un modulo si ed uno no?

Questo sistema impiegato in passato contravviene ad una delle regole base della pubblica illuminazione, vale a dire l'uniformità.
Motivi di sicurezza vietano oggi l'utilizzo di questo sistema che viene ormai sostituito dalla installazione di armadi o moduli.